Tag Archives: scenari futuri

La TV del futuro, scenari e idee

Come funzionerà la tv del futuro? In questo articolo ho buttato giù un pò di idee su possibili scenari prossimi.

Mentre molti servizi sono diventati interattivi a due vie, la tv è rimasta un sistema di distribuzione contenuti a 1 via, un broadcast classico.

Certo, esiste il c.d. “second screen”, che permette agli utenti del programma tv, attraverso uno smartphone, un tablet  di interagire attraverso i social network di commentare con hashtag e colpi di tweet, ma qui si ferma l’ interattività televisiva.

Contenuti TV in esclusiva

C’è un problema di fondo. Per avere la tv del futuro c è bisogno che i contenuti siano svincolati dai canali. Mi spiego meglio con un paragone con la musica.
Vi immaginate se l’ultima canzone di un artista famoso possa essere riprodotta solo da una radio per 1 anno? sarebbe un monopolio, un blocco allo sviluppo artistico e creativo della musica. Ecco, questo è quello che succede ancora oggi per la tv. Ci sono pochi produttori di contenuti e le produzioni possono essere visti solo su 1 canale televisivo spesso attraverso il pagamento di un canone extra.
Per lo sviluppo di questo modello servono ancora alcune cose fondamentali:
– banda per la diffusione di contenuti via web in streaming
– tecnologie per la compressione del segnale video in HD
– Piccole produzioni diffuse di qualità.

Per quanto riguarda la banda è indispensabile che si facciano questi benedetti investimenti in infrastrutture di cui si parla da anni in Italia e in molte altre parti del mondo. Cosa aspettiamo ancora ad attuare l’Agenda Digitale?
Nelle tecnologie di compressione video sono stati fatti dei passi avanti e nei laboratori Netflix a Los Gatos è stato messo a punto un algoritmo per regolare automaticamente la qualità dello streaming in funzione della banda disponibile da un min di 500kbits x secondo fino a 25mega x riprodurre in Ultra HD…. e cosi finalmente il mio telefono voip di casa potra funzionare anche in contemporarea ad uno streaming, incredibile!

Bisognerebbe quindi che ci fosse una produzione di contenuti di qualità che possano essere diffusi via web. A supporto di questo modello è stato fatto un grande lavoro di democratizzazione da servizi quali Youtube , YouReporter, etc…

Per la tv del futuro lo scenario è in assoluta evoluzione, ma una cosa è certa, Sky sarà sempre più in difficoltà e il suo decoder proprietario sempre più un pezzo da Museo della Tecnologia.